Santa Maria della Marca

Castelfiorentino, diocesi di Volterra

13 luglio 2014 - Il seme caduto fuori 

 

Matteo 13,1-23

Quel giorno Gesù uscì di casa e sedette in riva al mare. Si radunò attorno a lui tanta folla che egli salì su una barca e si mise a sedere, mentre tutta la folla stava sulla spiaggia.
Egli parlò loro di molte cose con parabole. E disse: «Ecco, il seminatore uscì a seminare. Mentre seminava, una parte cadde lungo la strada; vennero gli uccelli e la mangiarono. Un’altra parte cadde sul terreno sassoso, dove non c’era molta terra; germogliò subito, perché il terreno non era profondo, ma quando spuntò il sole fu bruciata e, non avendo radici, seccò. Un’altra parte cadde sui rovi, e i rovi crebbero e la soffocarono. Un’altra parte cadde sul terreno buono e diede frutto: il cento, il sessanta, il trenta per uno. Chi ha orecchi, ascolti».

Il seme caduto fuori

Quando i contadini a mano o oggi con i nuovi mezzi, seminano il grano o altro frumento, inevitabilmente i chicchi possono cadere anche nel terreno che non è stato preparato precedentemente, e quel seme cresce o almeno ci prova, ma se non trova terra sufficiente o acqua necessaria rischia di non riuscire a maturare e a fare frutto. Gesù sembra essere un contadino molto distratto che semina ampiamente dove capita, potremmo dire con tranquillità che per lui il mondo è un intero campo pronto per la semina, dove il seme viene gettato a piene mani. Ma quel campo presenta delle caratteristiche particolari ha anch'esso delle zone non buone per fruttificare. L'uomo si lamenta spesso della sua condizione addossando ogni responsabilità a Dio, ma cosa fa l'uomo in concreto per conoscere Dio? Si lascia lavorare dalla sua parola, dalla sua grazia, oppure vorrebbe che Dio si piegasse alla sua volontà? Questo è il terreno sassoso, pieno di rovi o con poca terra. Quando nella vita di un uomo non c'è spazio per Dio si rischia di finire come il seme caduto al margine del campo, si muore nello Spirito, si ritrova solo e sperduto senza una meta o una speranza.

Altro insegnamento che ci viene da questa parabola è che non tutti i cristiani sono uguali, non possiamo camminare tutti alla stessa velocità, non portiamo frutto allo stesso modo e nelle stesse quantità, ma quel frutto comunque cresce e produce altri semi che poi verranno rigettati nel campo per un nuovo raccolto. Allora impariamo a guardare la nostra vita a preoccuparci di portare frutto al meglio delle nostre possibilità, non preoccupiamoci se gli altri ci sembrano più bravi, più cristiani di noi.

In un mondo in cui se non rendi il 100% non vali nulla, questa parabola ci invita a riflettere e a rivalutare con serietà le nostre priorità nella vita. Dio sparge il seme della sua parola che può cadere in un terreno improduttivo, MA può anche cadere sul terreno buono ed è quel MA che fa la differenza, è un anelito di speranza che l'uomo oggi sembra aver smarrito, una possibilità che va considerata uno stimolo perchè possiamo sentirci terreno fertile e non arido deserto, perchè di questo abbiamo bisogno della Speranza che solo Dio può darci.

 

Agenda Settimanale

 

13 - Domenica - 15.a Tempo Ordinario - S. Enrico (mf) - [III]

Tu visiti la terra, Signore, e benedici i suoi germogli - Is 55,10-11; Sal 64; Rm 8,18-23; Mt 13,1-23

9:00 Santa Messa (*) Marradi Tommaso

11:15 Santa Messa (*) Chiti Paolo

18:00 Santa Messa (*) Del Grosso Assunta

14 - Lunedì - 15.a Tempo Ordinario - S. Camillo de Lellis (mf) - [III]

A chi cammina per la retta via, mostrerò la salvezza di Dio - Is 1,10-17; Sal 49; Mt 10,34 - 11,1

7:00 Santa Messa (*) Ordo Offerente -Bernardina

12:00 Mensa Caritas

18:00 Santa Messa (*) Bini Gino e Dina, Tani Giuseppe

15 - Martedì - 15.a Tempo Ordinario - S. Bonaventura (m) - [III]

Dio ha fondato la sua città per sempre - Is 7,1-9; Sal 47; Mt 11,20-24

7:00 Santa Messa (*) Licia Cantini

12:00 Mensa Caritas

18:00 Santa Messa (*) Menicucci Cesare e Giulia

16 - Mercoledì - 15.a Tempo Ordinario - B.V. Maria del Monte Carmelo (mf) - [III]

Il Signore non respinge il suo popolo - Is 10,5-7.13-16; Sal 93; Mt 11,25-27

7:00 Santa Messa (*) Anime sante del Purgatorio

12:00 Mensa Caritas

18:00 Santa Messa (*) Gloria

17 - Giovedì - 15.a Tempo Ordinario - S. Alessio di Roma, Tiziano - [III]

Il Signore dal cielo ha guardato la terra - Is 26,7-9.12.16-19; Sal 101; Mt 11,28-30

7:00 Santa Messa (*) Salvadori Maria e Luigi

12:00 Mensa Caritas

18:00 Santa Messa (*) Giuseppe e Lionella

18 - Venerdì - 15.a Tempo Ordinario - S. Calogero, S. Federico V. - [III]

Tu, hai preservato la mia vita dalla fossa della distruzione - Is 38,1-6.21-22.7-8; Cant. Is 38,10-12.16; Mt 12,1-8

7:00 Santa Messa (*) Mancini Irene

18:00 Santa Messa (*) Pucci Anna

19 - Sabato - 15.a Tempo Ordinario - S. Giusta, S. Simmaco - [III]

Non dimenticare i poveri, Signore! - Mi 2,1-5; Sal 9; Mt 12,14-21

8:30 Santa Messa (*) Mugnaini Raffaello e Verdiani Gina

18:00 Santa Messa (*) Assunta

20 - Domenica - 16.a Tempo Ordinario - S. Apollinare (mf) - [IV]

Tu sei buono, Signore, e perdoni - Sap 12,13.16-19; Sal 85; Rm 8,26-27; Mt 13,24-43

9:00 Santa Messa (*) Dei Rino e Vanni Rosa

11:15 Santa Messa (*) Vanni Edo

18:00 Santa Messa (*) Caggiano Michelangelo

 

Posted by don Valentino Sunday, July 13, 2014 12:11:00 PM
Page 353 of 399 << < 70 130 200 270 330 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 > >>

Archives