Santa Maria della Marca

Castelfiorentino, diocesi di Volterra

27 Novembre 2016 – Indossiamo le armi della luce. 

 

Dal vangelo secondo Matteo

(24,37-44)

 

Come fu ai giorni di Noè, così sarà la venuta del Figlio dell'uomo. Infatti, come nei giorni che precedettero il diluvio mangiavano e bevevano, prendevano moglie e marito, fino a quando Noè entrò nell'arca, e non si accorsero di nulla finché venne il diluvio e inghiottì tutti, così sarà anche alla venuta del Figlio dell'uomo. Allora due uomini saranno nel campo: uno sarà preso e l'altro lasciato. Due donne macineranno alla mola: una sarà presa e l'altra lasciata. Vegliate dunque, perché non sapete in quale giorno il Signore vostro verrà. Questo considerate: se il padrone di casa sapesse in quale ora della notte viene il ladro, veglierebbe e non si lascerebbe scassinare la casa. Perciò anche voi state pronti, perché nell'ora che non immaginate, il Figlio dell'uomo verrà.

 

INDOSSIAMO LE ARMI DELLA LUCE (Rm 13, 12)

Cominciamo un nuovo anno liturgico con l' AVVENTO, tempo forte che prepara alla festa di NATALE. Trascorreremo quattro settimane in attesa della nascita di Gesù Cristo, Figlio di Dio e nostro Redentore. Storicamente il Signore è già venuto un può più di duemila anni fa, nel mistero della sua Incarnazione. Natale ci fa vivere, con nostalgia, un avvenimento straordinario avvenuto nella storia, per la salvezza dell'umanità. D'altronde è altrettanto vero che Gesù viene in ogni momento della nostra vita; anche se è asceso al Cielo alla destra del Padre, la sua presenza continua nella sua parola, nei poveri, in modo sacramentale nell'Eucaristia e in qualsiasi altro modo con cui, nella sua bontà, Egli voglia manifestarsi. Infine, anche se Gesù non ci lascia mai, aspettiamo il suo ritorno glorioso quando i tempi saranno compiuti. Come detto nel brano del vangelo di Matteo di questa prima domenica, il nostro ATTENDERE non deve essere una passività, ne una vana agitazione, ma una veglia! Ed è una veglia che ci fa osservare la vita quotidiana, dove tutti si credono gente per bene, mangiano e bevono, vanno a lavorare, prendono mogli e mariti, ma dove si colloca anche l'assenza drammatica del senso di Dio e della sua amicizia. Questa situazione genera un mondo dove il male sembra avere il sopravvento sul bene: si assiste alle guerre più frequenti e sempre più atroci, un sistema economico di sfruttamento e di esclusione, il terrorismo molto diffuso, l'indifferenza, le esclusioni, le ingiustizie, gli antagonismi nelle famiglie, etc.... tutto questo però è illuminato dalla parola del profeta che ci prospetta un mondo migliore, trasformato dal Messia inviato da Dio. Con lui il capovolgimento sarà totale: "...spezzeranno le loro spade e ne faranno aratri, delle loro lance faranno falci, una nazione non alzerà più la spada contro una altra nazione, non impareranno più l'arte della guerra." Praticamente il profeta parla di una trasformazione, con la forza dell'amore di Dio, che si può dire in termini di SALVEZZA, visto l'abisso dove il peccato ha fatto precipitare l'umanità. Quando l'immenso amore di Dio si manifesta sotto l'aspetto molto semplice di un neonato, inaugura la rivincita del bene sul male, la vittoria dell'amore, e la venuta di un mondo di pace, di condivisione, di fratellanza, di benevolenza... E nell'aspettare il mondo nuovo, Gesù è sempre presente e operante in mezzo a noi, e con noi lo realizza, spesso tramite gesti molto semplici, di chi per amore di Dio, accoglie l'altro come un suo fratello amatissimo. Quindi l'Avvento è anche un impegno a costruire pian piano il mondo nuovo. San Paolo scrive ai Romani e a noi di indossare le armi della luce. "Gettiamo via le opere delle tenebre e indossiamo le armi della luce".Per la nostra Parrocchia della Marca c'è una altra attesa...si direbbe un piccolo avvento nel grande Avvento: cominciamo l'anno del giubileo, 100 anni dalla sua fondazione. Abbiamo una buona opportunità di procedere a un bilancio-slancio, cioè valutare i passi compiuti e impegnarci a rendere la nostra comunità una vera Famiglia di famiglie! Buon cammino d'AVVENTO!

Agenda Settimanale

27 - Domenica - 34.a Tempo Ordinario - S. Massimo, S. Virgilio - [II]

Andiamo con gioia incontro al Signore - Is 2,1-5; Sal 121; Rm 13,11-14a; Mt 24,37-44

9:00 Santa Messa (*) def.: Coletta Luigi

11:15 Santa Messa (*) def.: famg. Telleschi, Volpi, Caponi e Morelli

17:00 Santa Messa (*)def.: Cresti Luigi

28 - Lunedì - 1.a Domenica di Avvento - S. Giacomo della Marca - [I]

Andiamo con gioia incontro al Signore - Is 2,1-5 (opp. 4,2-6); Sal 121; Mt 8,5-11

7:00 Santa Messa (*) def.: Fondelli Virgilio e Pupeschi Quintilia

12:00 Mensa Caritas

17:00 Santa Messa (*)def.:Capodarca Giovanni e Pierina

29 - Martedì - 1.a Avvento - S. Saturnino martire - [I]

Nei suoi giorni fioriranno giustizia e pace - Is 11,1-9; Sal 71; Lc 10,21-24

7:00 Santa Messa (*)def.:

12:00 Mensa Caritas

17:00 Santa Messa (*)def.: Mara

21:15 incontro con don Maurizio sulle figure di " Elisabetta e Zaccaria"

 

 

30 - Mercoledì - 1.a Avvento - S. ANDREA (f) - [P]

Per tutta la terra si diffonde il loro annuncio - Rm 10,9-18; Sal 18; Mt 4,18-22 
7:00 Santa Messa (*)def.:

12:00 Mensa Caritas

17:00 Santa Messa (*)def.: Giuseppe, Cristina, Mario, Ardina e Maria

1 - Giovedì - 1.a Avvento - S. Ansano, Natalia, Mariano - [I]

Benedetto colui che viene nel nome del Signore. - Is 26,1-6; Sal 117; Mt 7,21.24-27

7:00 Santa Messa (*)def.: Mangini Remo

12:00 Mensa Caritas

17:00 Santa Messa (*)def.: Martini Gino e Erina

2 - Venerdì - 1.a Avvento - S. Bibiana, S. Savino, S. Viviana - [I]

Il Signore è mia luce e mia salvezza - Is 29,17-24; Sal 26; Mt 9,27-31

7:00 Santa Messa (*)def.: Leontini Ida e Bruni Antonio

17:00 Santa Messa (*)def.: Martini Lucia

3 - Sabato - 1.a Avvento - S. Francesco Saverio (m) - [I]

Beati coloro che aspettano il Signore - Is 30,19-21.23-26; Sal 146; Mt 9,35-38 - 10,1.6-8

8:30 Santa Messa (*)def.:

17:00 Santa Messa (*)def.: Alberto e Cesarina

4 - 2.a Domenica di Avvento - S. Giovanni Damasceno (mf); S. Adolfo K.; S. Barbara - [II]

Vieni, Signore, re di giustizia e di pace - Is 11,1-10; Sal 71; Rm 15,4-9; Mt 3,1-12

9:00 Santa Messa (*)def.: famg. Campinoti

11:15 Santa Messa (*)def.: Margherita e Giovanni Cioni

17:00 Santa Messa (*)def.: Furiesi Fedora

90° compleanno di don Lari

 

Domenica 11 dicembre alle ore 17.00 avremo la gioia di avere in mezzo a noi don Lari, parroco per oltre 40 anni della nostra comunità. Siamo tutti invitati a fare festa per questo ragguardevole traguardo raggiunto partecipando alla santa Messa e dopo avremo un momento conviviale giù nel salone per salutare in modo più caloroso don Lari. Pensavamo di fare anche un regalo a don Lari chi desidera partecipare può lasciare la propria offerta ai sacerdoti.

Posted by don Valentino Saturday, November 26, 2016 12:41:37 PM
Page 285 of 388 << < 60 130 190 260 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 320 > >>

Archives