Santa Maria della Marca

Castelfiorentino, diocesi di Volterra

05 Febbraio 2017- Essere sale e luce: identità e missione 

 

Dal Vangelo secondo Matteo

(5,13-16)

 

Voi siete il sale della terra; ma se il sale perdesse il sapore, con che cosa lo si potrà render salato? A null'altro serve che ad essere gettato via e calpestato dagli uomini. Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città collocata sopra un monte, né si accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre che è nei cieli.

 

Essere sale e luce per gli altri: identità e missione

 

Il vangelo di Matteo, dopo le beatitudini, il "Discorso della montagna" prosegue rivelando ai discepoli la loro identità: "Voi siete il sale della terra […..] voi siete la luce del mondo". Del sale si conoscono due proprietà fondamentali: dare sapore al cibo, e conservalo a lungo impedendone la corruzione. Mentre la luce illumina, caccia via le tenebre, da sicurezza e senso dell'orientamento. Ma davvero il mondo ha bisogno di sapore e di luce? Purtroppo si! Ciò che offre è insipido e si cammina nel buio. Senza essere pessimisti, ci accorgiamo che il mondo del tempo del profeta Isaia, del tempo di Gesù, e del nostro ventunesimo secolo è uguale. C'è sempre l'affamato, ci sono i miseri, i senzatetto, gli ammalati, i nudi, i migranti, i disoccupati,....gente con tanta amarezza nella loro vita e che non vedono una via di uscita. Gesù rivela ai suoi discepoli di tutti i tempi che, con la loro esistenza e la loro testimonianza, costituiscono una chance per questo mondo. Ma non è sempre facile. Nell'antico testamento, il profeta Isaia indica le opere di misericordia e di giustizia come il modo dei credenti di illuminare la vita degli altri: "Se toglierai di mezzo a te l'oppressione, il puntare il dito e il parlare empio, se aprirai il tuo cuore all'affamato, se sazierai l'afflitto di cuore, allora brillerà fra le tenebre la tua luce, la tua tenebra sarà come il meriggio". Ma essere gentili, giusti e caritatevoli non è solo per i cristiani. Questa è la chiamata e il compito di ogni persona umana. Gesù parla alle persone che hanno scelto di seguirlo. E si sa che tra di loro alcuni sono molto bravi, altri meno. Un po come siamo ora. Lo specifico per loro è questo fatto di convertirsi, cioè girarsi e guardare Gesù, e accettare la sua nuova proposta. Ad esempio, lo abbiamo sentito domenica scorsa, proponendo un nuovo schema dei beati! I poveri di cuore, i miti, i perseguitati, i pacifici, etc....Se i cristiani si muovono in questa nuova logica, daranno sapore e luce al mondo. San Paolo lo esprime in altro modo. Come discepolo di Gesù, con tanto zelo, egli ha provato a convincere gli altri con la ragione, ma senza arrivarci sempre. Nella lettura della prima lettera ai corinzi, Paolo sembra ridimensionato, debole, con molto timore e trepidazione. Essere sale della terra e luce del mondo, secondo lui, è lasciare che la potenza dello Spirito di Gesù agisca in noi, e vivere una fede fondata sulla potenza di Dio. Nei cristiani, Dio stesso dona sapore alla vita e alle attività della gente, e mostra un orizzonte verso il quale dobbiamo camminare. E cosi la nostra vita e quella degli altri diventa interessante, e vale la pena di essere vissuta. Felici di sentire questa nostra identità, accogliamo nello stesso tempo la missione di essere di più di quello che siamo, in parole e opere.

 

Benedizioni Pasquali

Martedì 14 febbraio inizieranno le benedizioni alle famiglie della parrocchia in occasione della preparazione alla Santa Pasqua. Il calendario lo troverete affisso in bacheca nei prossimi giorni. È un momento bello di incontro tra i sacerdoti e le famiglie.

 

Agenda Settimanale

 

5 - Domenica - 5.a Domenica Tempo Ordinario - S. Agata (m) - I

Il giusto risplende come luce - Is 58,7-10; Sal 111; 1Cor 2,1-5; Mt 5,13-16

9:00 Santa Messa (*) def.: Giompaolo Giuseppe e moglie

11:15 Santa Messa (*) def.: Sabatino, Dino e Annunziata

17:00 Santa Messa (*) def.: Maestrini Giuliano

6 - Lunedì - 5.a Tempo Ordinario - S. Paolo Miki e compagni (m) - I

Gioisca il Signore per tutte le sue creature - Gen 1,1-19; Sal 103; Mc 6,53-56

7:00 Santa Messa (*) def.: Francesca

12:00 Mensa Caritas

17:00 Santa Messa (*) def.: Tinti Cetti Nila

7 - Martedì - 5.a Tempo Ordinario - S. Teodoro martire, Eugenia - I

Signore, quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! - Gen 1,20 - 2,4a; Sal 8; Mc 7,1-13

7:00 Santa Messa (*) def.: Di Mauro Salvatore

12:00 Mensa Caritas

17:00 Santa Messa (*) def.: Cresci Vanda e Silvio

8 - Mercoledì - 5.a Tempo Ordinario - S. Girolamo Emiliani (mf); S. Giuseppina Bakita (mf) - I

Benedici il Signore, anima mia! - Gen 2,4b-9.15-17; Sal 103; Mc 7,14-23

7:00 Santa Messa (*) def.: Bigazzi Luigi e Marzocchi Emma

12:00 Mensa Caritas

17:00 Santa Messa (*) def.: Cetti Paolo

9 - Giovedì - 5.a Tempo Ordinario - S. Apollonia - I

Beato chi teme il Signore - Gen 2,18-25; Sal 127; Mc 7,24-30

7:00 Santa Messa (*) def.: Venturi Remo

12:00 Mensa Caritas

17:00 Santa Messa (*) def.: Colombini Stefano

21:15 Adorazione Eucaristica

10 - Venerdì - 5.a Tempo Ordinario - S. Scolastica (m) - I

Beato l'uomo a cui è tolta la colpa - Gen 3,1-8; Sal 31; Mc 7,31-37

7:00 Santa Messa (*) def.:

17:00 Santa Messa (*) def.: Gianni Giulia

21:15 corso di preparazione al sacramento del matrimonio

11 - Sabato - 5.a Tempo Ordinario - B.V. Maria di Lourdes (mf) - I

Signore, tu sei stato per noi un rifugio di generazione in generazione - Gen 3,9-24; Sal 89; Mc 8,1-10

8:30 Santa Messa (*) def.: Bizzarri Maria e Gino

15:00 incontro di catechismo gruppo A

17:00 Santa Messa (*) def.: Famg. Borghi

12 - Domenica - 6.a Domenica T. Ordinario - Ss. Martiri di Abitene, S. Benedetto di Aniane - II

Beato chi cammina nella legge del Signore - Sir 15,15-20; Sal 118; 1Cor 2,6-10; Mt 5,17-37

9:00 Santa Messa (*) def.: Arzilli Renato

11:15 Santa Messa (*) def.: Gino e Emma

17:00 Santa Messa (*) def.: Montagnani Alberto e Cesarina

Giornata del Malato

 

Sabato 11 Febbraio memoria della Beata Vergine Maria di Lourdes ricorre la giornata del malato. Durante la Messa delle ore 17 sarà amministrato il sacramento dell'unzione degli infermi come sostegno all'età avanzata e alle sofferenze del corpo e dello spirito.

Posted by don Valentino Saturday, February 4, 2017 10:36:52 AM
Page 275 of 388 << < 60 130 190 260 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 320 > >>

Archives