Santa Maria della Marca

Castelfiorentino, diocesi di Volterra

2 giugno 2013 – Corpus Domini 

Luca (9,11b-17)

 

In quel tempo, Gesù prese a parlare alle folle del regno di Dio e a guarire quanti avevano bisogno di cure. Il giorno cominciava a declinare e i Dodici gli si avvicinarono dicendo: «Congeda la folla perché vada nei villaggi e nelle campagne dei dintorni, per alloggiare e trovare cibo: qui siamo in una zona deserta».
Gesù disse loro: «Voi stessi date loro da mangiare». Ma essi risposero: «Non abbiamo che cinque pani e due pesci, a meno che non andiamo noi a comprare viveri per tutta questa gente». C'erano infatti circa cinquemila uomini.

Egli disse ai suoi discepoli: «Fateli sedere a gruppi di cinquanta circa». Fecero così e li fecero sedere tutti quanti.

Egli prese i cinque pani e i due pesci, alzò gli occhi al cielo, recitò su di essi la benedizione, li spezzò e li dava ai discepoli perché li distribuissero alla folla.

Tutti mangiarono a sazietà e furono portati via i pezzi loro avanzati: dodici ceste.

Corpus Domini

 

In questo ultimo scorcio di maggio la Chiesa ha celebrato i grandi misteri della fede, la discesa dello Spirito Santo, la Trinità: il Dio in tre persone e il Corpo del Signore donato a tutti gli uomini. In quest'ultima solennità noi veneriamo il mistero dell'Eucaristia, quel pane di vita donato a tutti per vivere e comunicare con il nostro Dio. Crediamo fermamente che quell'ostia che viene consacrata sui nostri altari sia veramente il corpo di Cristo, e quando io mi accosto alla comunione è Cristo stesso che si dona affinché anche la mia vita di fede e non solo, possa essere alimentata e sostenuta da questo sacramento.

Dobbiamo riflettere bene su questo, pensiamo a come Dio si consegna nelle nostre mani e viene nei nostri cuori senza fare troppo "lo schizzinoso", riflettiamo sul fatto che Dio è li davanti a me e che tra poco lo accoglierò nel mio cuore. Riflettiamo sul modo in cui molte volte invece noi ci accostiamo a questo sacramento, distratti o persi nei nostri pensieri o anche se presenti e silenziosi in quel momento pronti a rituffarci poi nella banalità di tutti i giorni con le nostre contraddizioni.

Ricevere l'Eucaristia significa ricevere il Cristo risorto, ricevere " la luce del mondo" per diventare noi stessi "luce" per gli altri e per noi. Nel vangelo si parla del deserto, quel luogo dove il concetto di fame si comprende maggiormente, una fame che fa desiderare il cibo, auguriamoci di avere anche noi questa fame spirituale, di sentire il desiderio di mangiare il nostro Dio di farlo penetrare con gusto nella nostra carne perché la nostri vita trovi nutrimento. Anche se viviamo un tempo di crisi molto spesso il nostro spirito è sazio di troppe cose, non riesce più a gustare la bellezza e il bene che ci circonda. Si parla anche della folla, cinquemila persone, Eucaristia è allora anche condivisione, io condivido la "fame di Cristo" con gli altri che partecipano con me alla celebrazione, porto con me la fame di chi è assente. L'Eucaristia risponde alla nostra fame non con l'appagamento di un sentimento ma con il desiderio e accendendo in noi una fame più grande, quella dell'amore e di una vita vissuta più intensamente con il Cristo e con i fratelli.

Agenda Settimanale

2 - Domenica - SS. CORPO E SANGUE DI CRISTO - PRIME COMUNIONI

Tu sei sacerdote per sempre, Cristo Signore - Gen 14,18-20; Sal 109; 1Cor 11,23-26; Lc 9,11b-17
9:00 Santa Messa - PRIME COMUNIONI (*) Maura

11:15 Santa Messa (*) Dina e Velasco

18:00 Santa Messa (*) Borgiotti Arrigo

3 - Lunedì - 9.a Tempo Ordinario - S. Carlo Lwanga e compagni

Beato l'uomo che teme il Signore - Tb 1,3; 2,1b-8; Sal 111; Mc 12,1-12

7:00 Santa Messa (*) Diliberto Antonio

12:00 Mensa Caritas

18:00 Santa Messa (*) fam. Panchetti

4 - Martedì - 9.a Tempo Ordinario - S. Quirino vescovo, Isabella

Saldo è il cuore del giusto che confida nel Signore - Tb 2,9-14; Sal 111; Mc 12,13-17

7:00 Santa Messa (*) Moretti Giovanni

12:00 Mensa Caritas

18:00 Santa Messa (*) Nacci Augusto e Pucci Isolina

5 - Mercoledì - 9.a Tempo Ordinario - S. Bonifacio

A te, Signore, io mi rivolgo, in te confido - Tb 3,1-11a.16-17a; Sal 24; Mc 12,18-27

7:00 Santa Messa (*) Sabatini Aurelio, Maria e Franco

12:00 Mensa Caritas

18:00 Santa Messa (*) Lemmi Ettore e Ida

6 - Giovedì - 9.a Tempo Ordinario - S. Norberto

Beato chi teme il Signore - Tb 6,10-11; 7,1.9-17; 8,4-9; Sal 127; Mc 12,28b-34

7:00 Santa Messa (*) Gori Cesira

12:00 Mensa Caritas

18:00 Santa Messa (*) Pertici Mario e Pasquina

19:30 Scuola di teologia

7 - Venerdì - SACRO CUORE DI GESU' - S. Roberto, Sabiniano, Geremia

Il Signore è il mio pastore: non manco di nulla - Ez 34,11-16; Sal 22; Rm 5,5b-11; Lc 15,3-7

7:00 Santa Messa (*) Libera

18:00 Santa Messa (*) Cetti Enrico e Peragnoli Isolina

8 - Sabato - Cuore Immacolato di Maria - S. Medardo vescovo

Il mio cuore esulta nel Signore, mio salvatore - Is 61,9-11; Cant. 1Sam 2,1.4-8; Lc 2,41-51

8:30 Santa Messa (*) Buratta Marino e Paolo

17:00 Santa Messa (*) Cetti Paolo

9 - Domenica - 10.a Tempo Ordinario - S. Efrem

Ti esalterò, Signore, perché mi hai risollevato - 1Re 17,17-24; Sal 29; Gal 1,11-19; Lc 7,11-17

9:00 Santa Messa (*) Caponi Giuseppe

11:15 Santa Messa (*) Colombini Stefano

18:00 Santa Messa (*) Sabatino, Dino e Annunziata

 

Un ringraziamento a tutti coloro che si sono adoperati per la riuscita della processione del Corpus Domini e al gruppo di parrocchiani che con tanto amore e fede hanno restaurato e abbellito il tabernacolo del crocefisso vicino al ponte sull'Elsa.

Posted by don Valentino Sunday, June 2, 2013 8:14:00 PM
Page 339 of 346 << < 60 120 170 230 290 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 > >>

Archives